Enti Organizzatori
In collaborazione con
Media Partner
Con la collaborazione di

Per le amarene premium arriva il frutteto pedonale

30 agosto 2019 – Terra e Vita

 

 

L’alta e l’altissima densità di impianto nella coltivazione delle amarene è già stata oggetto di sperimentazione, ma ora il Dipartimento di scienze e tecnologie agro-alimentari, Alma Mater Studiorum, Università di Bologna sta studiando un modello a duplice attitudine, per la raccolta meccanica e manuale. In particolare, la raccolta meccanica in continuo è indicata per il prodotto destinato all’industria di trasformazione, mentre quella manuale, da terra, si presta per i frutti indirizzati al mercato fresco o al trasformato di elevata qualità.
Aumento delle rese e degli standard qualitativi e costi di produzione inferiori diventano così obiettivi raggiungibili rispetto ai tradizionali impianti di amarene.
Il progetto del Distal si sviluppa in due campi sperimentali, uno al Centro didattico agrario dell’Università a Cadriano (Bo) e uno a Casinalbo (Mo). Il primo è un piccolo campo test, realizzato nel 2010 per verificare l’efficacia del sistema ad alta densità HDP (1.666 piante/ha).
L’impianto di Casinalbo, del 2015, occupa un ettaro dell’Azienda agricola Ivo Piombini ed è suddiviso in […]

Continua a leggere l’articolo in PDF

Enti Patrocinatori